Linea prevenzione

Pubblicato il 29 giugno 2011, in BioNews, da admin

La magnetoterapia (irradiazione di onde elettromagnetiche) agisce sulle cellule ripolarizzando le membrane e di fatto rigenerandole in tempi molto brevi e con energie limitate. In pratica si ottiene lo stesso effetto che consegue il riposo notturno ma con maggiore efficacia. Il risultato é il ringiovanimento dei tessuti. L’effetto é limitato alle sole zone irradiate ed é utilizzata specialmente come coadiuvante della chirurgia estetica. Gli effetti delle onde elettromagnetiche sono noti fin dai tempi delle prime esperienze di Guglielmo Marconi, da cui trae il nome la Marconi-terapia (basata su una irradiazione fissa di una sola frequenza che si aggirava sui 27MHz)

Di recente gli effetti della magnetoterapia sull’osteoporosi sono stati riconsiderati con grande interesse e diverse ricerche affermano che abbia effetti di rilevante riduzione del processo degenerativo del tessuto osseo.
La Stuoia Biomagnetica è particolarmente indicata nel trattamento notturno dell’Osteoporosi poichè, sfruttando le ore di inattività fisica nel proprio letto, agisce in modo efficace su tutto il corpo:
La sua azione, infatti, non si limiterà a contrastare l’osteoporosi se diffusa o già diagnosticata, ma risulterà particolarmente utile nella prevenzione della stessa patologia.
 

I Commenti sono chiusi.